Log in
Domenica, 06 Maggio 2012 15:51

Nasce la condotta Slow Food di Albano e Ariccia

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nasce la condotta Slow Food di Albano e AricciaNei Castelli Romani è noto: si mangia e si beve bene. E' bene mangiare soprattutto cibi di qualità e allora nasce la condotta Slow Food di Albano e Ariccia.  Slow Food è un'associazione internazionale nata nel 1986 e nei suoi valori costitutivi afferma la necessità dell'educazione del gusto come migliore difesa contro la cattiva qualità e le frodi e come strada maestra contro l'omologazione dei nostri pasti; opera per la salvaguardia delle cucine locali, delle produzioni tradizionali, delle specie vegetali e animali a rischio di estinzione; sostiene un nuovo modello di agricoltura, meno intensivo e più pulito.

Fiduciaria di questa nuova condotta di Slow Food dei Castelli Romani è Eva Castrucci, nominata nel corso di una recente assemblea pubblica a cui hanno partecipato, oltre al coordinatore Slow Food della Provincia di Roma, Lidia Puccio, anche le autorità politiche delle due città castellane, il Sindaco di Albano Laziale Nicola Marini, il Consigliere delegato Roberto Peduzzi, assieme a Paolo Ermini, l’ex vicesindaco e consigliere del Comune di Ariccia recentemente commissariato. 

Slow Food Albano e Ariccia - Gli eventi inaugurali

La nascita della Condotta Slow Food di Albano e Ariccia si festeggia con il LABORATORIO DEL GUSTO E DELLE ARTI “IL TRIONFO DI BACCO E ARIANNA”, che il 13 maggio alle ore 11 si terrà ad Albano Laziale, presso la Palazzina Vespignani (Villa Ferraioli accanto al Museo Civico ed al mercato contadino) nell’ambito della manifestazione “Albano in cucina”.  Un laboratorio dedicato al vino a km0 (Cantine Pesoli di Ariccia) e ai prodotti del culto di Cerere, in cui protagonisti saranno i titolari dell’azienda con i loro racconti e le loro storie di vita dedicate al vino. Accanto alle sperimentazione enologiche le sperimentazioni artistiche dell'attrice Arianna Moro e del musicista Michele Moi. Grazie alla partecipazione straordinaria dei due artisti le degustazioni del vino saranno accompagnate da musica e poesia, da calici di suoni e di parole.

Con i laboratori del gusto e delle arti la condotta Slow Food di Albano e Ariccia vuole produrre eventi speciali che aiutino a ricostruire quell’antica connessione tra cibo ed arte che nel passato ha caratterizzato il territorio dei Castelli Romani: “Riteniamo che la creazione di eventi artistici legati al cibo sia un metodo privilegiato per sintonizzarsi con le caratteristiche di un territorio in cui le eccellenze enogastronomiche si sono sempre accompagnate alle emergenze culturali e naturali.  Siamo convinti che mangiare, oltre ad essere un atto agricolo, sia un atto artistico!”, ha detto Eva Castrucci

Per perseguire i suoi ambiziosi obiettivi la condotta di Albano e Ariccia ha creato un’alleanza anche con la generazione a cui è consegnato il futuro del territorio: "Abbiamo nominato anche due ambasciatori Slow-Food kids in giovanissima età, Matteo di 5 anni e Caterina di 9 per aiutarci a fondare il senso del nostro lavoro sul territorio, il ponte con il mondo nuovo che si apre di fronte ai nostri occhi!”.

- Francesca Ragno -

Letto 995 volte Ultima modifica il Mercoledì, 10 Ottobre 2012 15:45

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.