Log in
Lunedì, 08 Marzo 2010 12:22

Villa Torlonia a Frascati

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Villa TorloniaFrascati è circondato di storia e bellissime ville con parchi verdi incantevoli. A pochi passi dal centro storico troviamo la grande e verde villa Torlonia.
Anticamente al suo posto venne costruita una villetta chiamata “caravilla” da Annibal Caro, dove si dedicò a scrivere e alle sue letture. Prima della sua morte, nel 1566, si dedicò proprio in questa sua villa nella famosa traduzione dell’Eneide. Dopo la morte di Annibal Caro, i suoi eredi cedettero la villetta alla famiglia Cenci, che a loro volta, nel 1579, la lasciarono al Cardinale Tolomeo Galli...

 

 

 
 
 
 

 

Villa Torlonia... (segretario di stato di Papa Gregorio XIII ) che ingrandì il parco comprando nuovi terreni e fece costruire un nuovo edificio. Successivamente la residenza venne venduta al Cardinale Scipione Borghese, che operò importanti modifiche sulla villa. Incaricò infatti Giovanni  Fontana, Flaminio Ponzio e Carlo Maderno, 3 grandissimi architetti, di realizzare nuove fontane con rispettivo acquedotto per il

 

funzionamento.


Pur avendo realizzato nuove fontane spettacolari e aver modificato gran parte della villa, il Cardinale Scipione, decise ugualmente di venderla, in quanto aveva acquistato nello stesso periodo  la Villa Taverna, la Villa Angelina e la Villa Mondragone.


Nel 1621 la villa divenne possesso del Cardinale Ludovico Ludovisi, che diede nome alla villa, chiamandola Villa Ludovisia. Ludovisi apportò alla villa le più grandi e importanti modifiche.


Gli ultimi eredi della villa furono i Torlonia nel 1841, che diedero il nome attuale di “Villa Torlonia”.
La villa in seguito fu gravemente danneggiata dal bombardamento, per questo venne sostituito l’edificio danneggiato con una struttura nuova e moderna, in cui sono oggi conservate opere architettoniche.
Attualmente la villa è un parco pubblico.

Alberigi Manuela

 
Letto 1262 volte Ultima modifica il Mercoledì, 03 Dicembre 2014 11:07
Altro in questa categoria: (In)Visible Cities »

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.