Log in
Giovedì, 09 Luglio 2009 00:00

Grottaferrata: Atmosfera e Spettacolo

Scritto da  Milena
Vota questo articolo
(0 Voti)

Se gli Antichi Romani di tanto in tanto si lasciavano alle spalle la maestosa Regina Viarum (così chiamavano in antichità la Via Appia Antica) per risalire la Via Anagnina che porta e guida verso alcune delle colline Romane, più di un valido motivo c'era già dall'antichità. Oltre che a costruire Templi e Monumenti che si possono ammirare fortunatamente ancora oggi, gli antichi Romani...

 ...infatti venivano a villeggiare su queste  vaste colline, una di queste è Grottaferrata, oggi meta di un turismo selettivo e sempre più consolidato, che offre lunghe e fresche notti all'insegna del divertimento, cultura, cinema, concerti in musica e molto altro ancora. E' infatti già da diversi anni che Grottaferrata ospita eventi ideati e costruiti per offrire a turisti e abitanti dei paesi limitrofi una rassegna di eventi di svariato genere e per tutte le età. Si chiama Notti al Castello ed è una manifestazione ricchissima di appuntamenti per il weekend ma anche infrasettimanali. Alcuni degli artisti che si esibiscono agli eventi sono per la Musica in Live del calibro di Max Gazzè, e la Band dei Dari che va più per la maggiore tra i teenagers in questo momento, Pablo e Pedro, e Gianfranco D'angelo per lo spazio dedicato allo iumor più esilerante, mentre Roberto Ciufoli, e Riccardo Angelini delizieranno gli amanti della commedia all'italiana. Ma ci sarà anche il Canto Corale, con il coro polifonico Foianese, L'Orchesta Abruzzese Acquaforte, e in antaprima nazionale "il primo bacio non si scorda mai" di Renato Giordano con Andrè De La Roche ed i suoi danzatori: I Cluster. Ci saranno inoltre di volta in volta gli eventi di "Primo Palco" uno spazio tutto giovane dedicato alle Bands locali che avranno modo di farsi conoscere e apprezzare portando sulla scena suggestiva e intramontabile dell'Abbazia di San Nilo una ventata di freschezza e nuove note.

Tutti gli eventi infatti si terranno nel Fossato dell'Abbazia di San Nilo, conosciuta anche con il nome di Santa Maria di Grottaferrata, è un monastero esarchico gestito da monaci basiliani, fondata nel 1004 dal santo a cui è dedicata, questo monastero è di rito bizantino, dalle costruzioni neogotiche ottocentesche ed è un'importante patrimonio archeologico, infatti l’Abbazia Greca di Grottaferrata è l’ultimo dei numerosi Monasteri Bizantini che nel medioevo erano diffusi in Sicilia, nell’Italia meridionale e nella stessa Roma, ed offre una suggestiva e particolare visione del Castello unendo arte e cultura antica attravarso un patrimonio prezioso che in pochi altri luoghi si conserva ancora così perfettamente,  è anche per questo che gli eventi di spettacolo continuano ad evere un'enorme successo sia per il turismo sia per la popolazione locale, la visione che ci si apre non appena varchiamo le alte mura di cinta del castello è a dir poco sorprendente e affascinante, la sensazione che ci offre è quella di essere nel pieno periodo del medioevo, si possono ammirare i giardini che lo circondano e scorgere di tanto in tanto qualche stella cadente che vista dall'interno di un castello ottocentesco regala emozioni e atmosfere che ricorderemo vivide e forti nei giorni a seguire. E mentre l'atmosfera prende sempre più il sopravvento... che gli spettacoli abbiano inizio! Fino a notte inoltrata. 

Letto 1218 volte Ultima modifica il Lunedì, 10 Novembre 2014 11:34

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.