Log in
Giovedì, 29 Gennaio 2009 17:31

Le meraviglie del Lago di Nemi

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Lago di Nemi è un piccolo paradiso nel cuore dei Castelli Romani su cui si specchiano i comuni di Nemi e Genzano che, fortunatamente, lo hanno preservato come tale.
Le analisi delle acque effettuate negli ultimi anni evidenziano una buona condizione delle acque in netta controtendenza con quelle del vicino lago di Albano. Questo è stato possibile grazie agli interventi delle due giunte comunali che, con una più attenta monitorizzazione del bacino vulcanico, negli anni passati sono intervenute  vietando scarichi e salvaguardandolo da un eccessivo sfruttamento turistico.

La politica ambientale dei due comuni ha evitato di mettere a repentaglio la flora e la fauna tipiche del luogo, garantendo così la balneabilità delle acque.
Nonostante questi risultati confortevoli, il pericolo più imminente è rappresentato dai cambiamenti climatici che stanno interessando tutto il globo e che mai come oggi affliggono particolarmente “il Bel Paese”.

La siccità, tema di forte attualità, che affligge l’Italia in questi giorni coinvolge direttamente anche il Lago di Nemi.
Lo hanno reso noto le autorità competenti, ma il fenomeno è sotto gli occhi tutti.

“Il livello dell’acqua - racconta Evandro, simpatico vecchietto genzanese – si è abbassato tantissimo negli ultimi trent’anni. Dove ora c’è l’asfalto prima c’era il prato che noi usavamo come spiaggetta, l’acqua era subito sotto dove ora vediamo la terra e l’erba!.

C’erano più animali, più verde, più natura. Perché c’era più rispetto!”.

Guardando gli sconvolgimenti ambientali che oggi affliggono il mondo forse il buon Evandro non ha tutti i torti.

Letto 2548 volte Ultima modifica il Giovedì, 13 Novembre 2014 15:23

Ultimi da Redazione GuidaCastelliRomani.it

Altro in questa categoria: « Piante nocive al lago

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.