Log in
Lunedì, 18 Ottobre 2010 16:21

A Castel Gandolfo ci sono gli "Spiriti del lago"

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Suggestioni del lago di Albano tra presente e passato in immagini. E’ questo “Spiriti del lago”, un evento video che sarà presentato al pubblico sabato 23 ottobre prossimo con proiezione unica alle ore 18,30 all’interno del Ninfeo Bergantino...

A Castel Gandolfo ci sono gli "Spiriti del lago" - Importanti ritrovamenti

Negli ultimi anni sulle rive del lago, visto l'abbassamento del livello delle acque, sono emerse numerose rocce e legni di varia natura, i quali, se da un lato. con le loro forme a volte così levigare e lavorate dal tempo e dagli elementi, testimoniano come in una specie di "grido di dolore" lo stato attuale del lago, dall'altro sembrano evocare come per magia gli antichi fasti dell'Imperatore Diocleziano, imprigionando o nascondendo a volte dentro di essi: volti di combattenti, strani animali e satiri beffardi.

A Castel Gandolfo ci sono gli "Spiriti del lago" - L'evento

"Spiriti del Lago" è un evento, facente parte di un progetto multimediale più ampio, realizzato con proiezione di immagini raffiguranti rocce e legni sulle rive del Lago Albano, accompagnate da suoni e rumori che rendono l'idea dell'immersione e dell'ambiente lacustre e ha l'intento di restituirci il lago e i suoi boschi come esperienza magica e sensoriale. La proiezione sarà realizzata alll'interno del suggestivo Ninfeo Bergantino, luogo d'eccezione mirabilmente custodito dal tempo. Un “occhio” che scruta rocce e legni sulle rive ma anche suoni e rumori che rendono l'idea dell'immersione e dell'ambiente lacustre con l’intento di restituire lo specchio d’acqua e i suoi boschi in un’esperienza magica e sensoriale. Come è nato il progetto lo hanno spiegato gli ideatori. Le fotografie sono di Umberto Romagnoli, video e post-produzione di Marco Baroncelli, evento promosso dal Parco dei Castelli Romani e da "Cose mai viste".

A Castel Gandolfo ci sono gli "Spiriti del lago" - "le strane facce"

"...una mattina girovagando per le rive del lago mi sono imbattuto contro insoliti scogli, avevano delle facce, dei ghigni strani, assomigliavano a aninali e a guerrieri, alcuni parlavano, altri cantavano addirittura".

Il Ninfeo Bergantino si trova in via dei Pescatori. Ingresso: 3 euro.
Info: 329.6052770 - 333.8127643

Letto 1379 volte Ultima modifica il Venerdì, 07 Novembre 2014 17:57

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.